Easy Translate

lunedì 14 luglio 2014

Mamme nel Deserto - Ma come ci siamo finite in Kuwait

Ciao sono Nadia e sono una lettrice incallita.
Posso leggere piu libri contemporaneamente e non dormire finche non ne finisco uno che mi piace davvero. Lo so, non è normale. Contando che ho una vita e una famiglia, magari dormire sarebbe meglio!! Ma non è colpa mia, se un libro mi prende è impossibile mollarlo, entri in quella storia , ti appassioni ai personaggi e il tuo unico pensiero è..cosa succederà nella prossima pagina?

Mi è successo questo anche con Mamme nel Deserto- Ma come ci siamo finite in Kuwait !!





E'divertente, ironico, commovente, appassionante, ma sopratutto VERO.

Sono una expat da molto tempo, e quello che si prova o si vive non si puo raccontare in poche parole, o aneddoti, o emozioni, in pochi ti capiscono quando rientri e una vacanza di 15 giorni non è sufficiente per esprimere tutto quello che vorresti dire a "chi rimane".

Amici, parenti, conoscenti o estranei ti riconoscono come "quella che vive FUORI", dove per fuori si intende lontano, non importa molto dove, quella che ha "portato via" la bimba dall'affetto dei nonni, dalle sue radici. A pochi importa il perchè della scelta, le motivazioni che spingono molti giovani ( e non solo) , a cercare lavoro "lontano". Sia poi una scelta consapevole (come nel nostro caso) o una costrizione per necessità, nessuno si preoccupa di quello che si prova nel lasciare la tua casa, i tuoi amici , la tua vita , per costruirti un futuro e avere l' opportunità di sfruttare quella  laurea per cui hai lavorato tanto!!

Ma non importa, questa è la vita che abbiamo scelto e siamo felici. Quelli che ritroviamo quando rientriamo sono la nostra famiglia e i nostri amici VERI, quelli che anche se non li senti o vedi per giorni o mesi, quando li rivedi è come se siate stati sempre insieme. E questo che conta davvero! 

Tutta questa lunga digressione per dire GRAZIE a Mimma e Drusilla , che con il loro fantastico libro hanno provato a spiegare quello che proviamo noi expat, sopratutto noi expat mamme, con ironia e lacrime! L'ho letto in una giornata, uno di quei libri da cui non riuscivo a staccarmi. Ho riso e pianto, un sacco di emozioni sono venute a galla, quelle cose che non riesci a raccontare o che ti sembrano inutili o di poco conto. Hanno raccontanto la vera vita di DONNE VERE che vogliono vivere una vita vera lontano da tutto, con i dolori e le gioie di non essere a "casa".

Il libro l'ho finito da una settimana, ma è ancora nel mio comodino. Lo guardo tutte le sere, prima di dormire, ne rileggo un capitolo e lo ripongo vicino al mio letto. La lettura di questo libro è come una catarsi, mi alleggerisce lo spirito e mi rimette in ordine i pensieri!!

Per tutto questo, quindi , grazie care per essere finite in Kuwait!!! :)


17 commenti :

  1. Io sono come te, se inizio un libro che mi piace non riesco proprio a mollarlo! Cercherò questo libro che consigli allora, magari ti sentirò più vicina. Io ho vissuto da studente l'Erasmus, e sono stata male lontana da casa. E ora non riesco a pensare di andarmene, non mi vedo altrove. Però chissà, magari oggi sarebbe diverso.

    RispondiElimina
  2. Anch'io se un libro mi prende non esiste altro!!!
    Voglio leggere il tuo!!!
    Happy new week darling!!!
    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
  3. Penso che un libro del genere sarebbe servito tanto a mia madre, alle epoca in cui ci trasferimmo all' estero: passava le notti a piangere anche perché lei non aveva un lavoro lì... Seguiva solo mio padre. E ti immagini jeddah vissuta dentro casa aspettando mioo padre per poter fare la spesa o il venerdi per andare al mare? E hai ragione: finché non ne sei protagonista non puoi capire fino in fondo: i motivi di una scelta, le difficoltà che la accompagnano: sei sempre solo quella che vive fuori. Mi hai fatto venire una gran voglia di leggerlo questo libro!
    Un abbraccio Nadia!

    RispondiElimina
  4. Non potevi trovare un libro più adatto a te! ;)
    Credo che sia una piacevolissima lettura!

    Baci,

    Benedetta

    http://www.daddysneatness.com

    RispondiElimina
  5. Grazie davvero. Ci hai fatto un bellissimo regalo. E una bellissima recensione.
    Sei una persona speciale,lo sai che ti adoriamo. Anche tu campionessa del bicchiere mezzo pieno!
    Grazie grazie

    RispondiElimina
  6. Anche io adoro leggere tanto che, proprio come te, spesso leggo più libri alla volta. Dopo il tuo post, non mi rimane che procurarmi questo libro ^_^

    RispondiElimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Anch'io ce l'ho sul comodino, nell'attesa di incontrarmi al lago con Drusilla e farmelo autografare, perchè le ragazze diverranno famose, scriveranno ancora e poi chi le becca più???

    RispondiElimina
  10. Ma ho voglia di leggerlo anche io!!

    RispondiElimina
  11. Voglio leggerlo Nadia.....!!!!! Grazie per la segnalazione <3

    RispondiElimina
  12. Grazie mille della bellissima e speciale recensione!!!!
    Anche tu sei una persona fantastica e direi una maga della teoria del bicchiere mezzo pieno.
    Un abbraccio fortissimo e ancora grazie grazie e grazie

    RispondiElimina
  13. Anche io adoro leggere, specialmente la sera! un buon libro mi rilassa molto :))

    Un bacione,
    Eleonora
    www.it-girl.it

    RispondiElimina
  14. anche io non riesco ad andare a dormire se non ho finito il libro, quando mi piace un libro faccio le nottate
    I LOVE SHOPPING

    RispondiElimina
  15. Thanks so much for letting me know about this book, sounds like a riveting read. Have a great week further dear :)

    RispondiElimina
  16. Hai messo tanta curiosità anche a me adesso ! Sicuramente quando un libro è scritto bene e ci coinvolge in prima persona diventa impossibile non finirlo al più presto, e dopo dispiace anche averlo finito ! :) Baci

    Fashion and Cookies
    Enter my Ecua-Andino classic Panama hat Giveaway , open worldwide until July, 25th !

    RispondiElimina