Easy Translate

lunedì 24 novembre 2014

La spesa e il Tiramisu in KSA

Vi ho mai detto quanto è difficile fare la spesa qui?!
Mi spiego. Ci sono supermercati enormi, grandi catene famose nel mondo , negozi locali ma con prodotti internazionali degni di qualsiasi capitale mondiale.
Quindi quale è il problema, direte voi?!
Il problema GROSSO è la scorta di alcuni prodotti alimentari. Per mesi trovi tutto il necessario, dalle cose piu banali alle cose piu importanti. Poi, da un giorno all'altro....PUFF. Svaniti. Finito. Ciao. Arrangiati.

Certo, non parlo di tutto, parlo di quei prodotti che in Italia dai per scontanti, che quando ti servono esci e semplicemente e li compri, senza badare a quanto siano preziosi!!
Esempio ultimo?

La pasta. Ieri era sparita dal supermercato. Intendo quella italiana eh, che se poi voglio comprare quella prodotta localmente o in America si che la trovo, ma SE LA MANGIANO LORO OK?!!!

Il pesto. Vi dico solo che quando trovo il basilico fresco ne faccio in quantità da paura (non chiedetemi di coltivarlo che le piantine si suicidano all'idea).

Passata di pomodoro. Quella buona eh. Niente , quando c'è conviene prendere cosi tanto da passare per drogate.

Pasta sfoglia. Ciao proprio. Mi sono arrangiata con  la santa ricetta della ormai guru della cucina Araba Felice.

E arriviamo al punto dolente. Il mascarpone, questo sconsociuto. E' cosi raro trovarlo che quando lo vedo sui banchi piango.Mi potete credere!!



Non parliamo dei prezzi di queste cose, servirebbe un post a parte e un altro conto in banca.

Insomma, l'altro giorno facendo la spesa, la vedo..unica confezione del prezioso nettare per creare il mio dolce preferito..e piango :) vi ho detto che si diventa un pò matti qui no?! ;)

Arrivo a casa e inizio a preparare:

Ingredienti:

4 uova (reperibilità con difficoltà 0)
160 gr di zucchero (idem come sopra)
100 gr di acqua (pur se nel deserto, reperibilità facile!)
Caffe (io uso il nespresso al gusto cioccolato , reperibilità facile ma costi...lasciamo stare!)
Pavesini (provenienza Italia, qui nemmeno l'ombra , mai visti nemmeno savoiardi  )
cacao amaro q.b. (facile reperibilità)
500 gr Mascarpone (livello reperibilità: unicorno dorato volante con strisce rosa)

E qui viene il bello. La mia nuova ansia. La salmonella. Si, quel simpatico batterio killer che si annida nelle uova.
Che fare? io gia mangio poche uova, non mi piacciono e mi fa senso pure aprirle (no, questa non è colpa dell'Arabia, sono matta di mio), figuriamoci mangiarle crude anche se sottoforma della più alta goduria del mio palato!!
Cerco in rete, e trovo la risposta nel blog Al Caffe del la Paix : SANTA SUBITO.
Pastorizzare le uova!! Cosa serve? acqua , zucchero e un Termometro da cucina. Sono rovinata. Dove lo trovo un termometro da cucina qui?! Ma non mi arrendo e procedo:

In un pentolino far cuocere 80 grammi di zucchero con 50 gr di acqua, fino a che la temperatura non raggiunge i 121 gradi (o dopo circa 4/5 minuti quando si formeranno grosse bolle e il composto risulta vischioso) e versare sugli albumi semimontati (io uso le fruste elettriche). Procedere fino a quando non saranno a neve e lasciare riposare in frigo.
Fare lo stesso con i tuorli con il restante zucchero e acqua.
Aggiungere poi il mascarpone (io avevo la confezione da 500 gr e ce l'ho messa tutta, mica lo sprecavo!) e infine gli albumi , lentamente e senza smontarli.

Facile vero?! Non ci vuole molto e sono certa gusterete la crema con piu tranquillita!! Inoltre ho notato che è venuto molto corposo e morbido, senza bisogno di aggiungere la panna (non lo avevo mai fatto ma so che molti la usano).

Insomma, se non la avete mangiata tutta con il cucchiaio poi potete procedere con il tiramisu!!
Bagnate velocemente i pavesini nel caffe e fate tutti gli strati che volete (io 2 in genere) e solo prima di servire spolverate con cacao amaro la superfice!

Buon Appetito!!

Foto senza cacao... io lo mangio anche cosi!!

crema avanzata!




15 commenti :

  1. Oh my, it looks so yummy! I want tiramisu so badly :(

    xoxo,

    www.fashionerza.com

    I can rock any outfits, come follow my online diary

    RispondiElimina
  2. A me succedeva lo stesso in america al posto del amscarpone c'era la sour cream!! Io adoro il tiramisu!

    RispondiElimina
  3. Già, quando si vive in posti lontani e soprattutto così diversi diventa un'impresa trovare qualsiasi cosa!!!

    The Princess Vanilla

    RispondiElimina
  4. Mi ricordi tanto amica cara il mio periodo in Africa, in Tanzania, dove spesso trovavi il vuoto dietro te e scorte enormi di maionese...
    Bei ricordi!!!
    Un bacio mia cara!

    RispondiElimina
  5. wish you a wonderful new week!!!
    <3

    RispondiElimina
  6. I tuoi racconti hanno sempre dell'incredibile!!!
    Fantastico questo tiramisù... da gustare con gli occhi!!!
    Happy new week!

    Kisses, love Paola.

    Expressyourself

    My Facebook

    RispondiElimina
  7. Era decisamente d'obbligo comprarlo allora! A me il tiramisù piace da morire, ti capisco bene!

    RispondiElimina
  8. Buono il tiramisù! Poi qui noi siamo abituati con il grande pompi, il regno del tiramisù!!!!!

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia e che bontà!!!!
    Noi facevamo scorte di biscotti Balocco, pensa che mio marito è riuscito ad infilarmene otto pacchi negli scatoloni che sono arrivati dal Kuwait!!!

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che meraviglia!!!! Brava Nadia, avrai pure scalato montagne e guadato fiumi per fare sto tiramisù, però tiè: guarda che roba!!!! Da leccarsi i baffi!
    Eppure sai che invece mia mamma a jeddah trovava un mascarpone( di una marca americana credo, ma non ne sono sicura) che era la fine del mondo e noi un tiramisù buono come quello che faceva lì non l abbiamo più mangiato. Qua non le è più venuto così buono e speciale.
    E comunque sì, prezzi me li ricordo bene...erano follia pura, roba da nababbi!!
    Ti abbraccio!!

    RispondiElimina
  11. wow che aspetto meraviglioso, chissà che buino

    RispondiElimina
  12. Non avevo idea che fosse così difficile trovare prodotti italiani così diffusi, anche se posso immaginare... Noi diamo per scontato che nei posti in cui c'è più scelta ci siano anche i prodotti che consumiamo quotidianamente ma evidentemente non è così... Resisti! ;)

    Un abbraccio,

    Benedetta

    http://www.daddysneatness.com

    RispondiElimina
  13. Immagino sia stato un evento più unico che raro trovare tutti gli ingredienti che ti occorrevano, ma il risultato e il gusto ne sono valsi sicuramente la pena: il tiramisù è sempre il tiramisù ;)
    un bacio e resistiiiiii

    Francesca http://everydaycoffee23.blogspot.it/

    RispondiElimina